il tuo nome è libero?

news

Notizie Nazionali - Cronaca (28/08/2008)

Crolla la galleria in costruzione per la terza corsia dell'Autosole. Nessun ferito, cantiere fermo e 60 operai in cassa integrazione.

E’ CROLLATO un pezzo della nuova galleria del Melarancio, nel tratto Scandicci-Certosa dell’Autosole, dove si sta costruendo la Terza corsia. Sulla collina di Giogoli si è aperto un cratere: una buca di circa dieci metri di diametro e profonda quattro metri. Per fortuna è andata bene. Non risulta ci sia stato nessun ferito. Le misure per la prevenzione degli infortuni avrebbero funzionato. Eppure l’evento ha fatto paura. Perchè è precipitato uno zoccolo alto trenta metri, cioè lo strato fra la sommità della collina e la volta scavata dalle ruspe. I tecnici dicono che si è aperto un «fornello». E’ successo giovedì 21 agosto, in pieno controesodo, ma la notizia è trapelata soltanto ieri. Secondo una ricostruzione attendibile, l’allarme sarebbe stato dato intorno alle 18. Poi la terra è continuata a cadere per tutta la notte. Una massa di mille metri cubi ha riempito la galleria. Da sopra si vede la voragine: ora transennata e richiusa con uno strato di cemento. Conseguenze? Il cantiere è stato fermato. Lo stop si prospetta lungo, addirittura alcuni mesi. Sessanta operai sono già stati messi in cassa integrazione. Altri sessanta potrebbero subirla nelle prossime settimane. La ditta appaltatrice è la Baldassini e Tognozzi. Il committente, Autostrade per l’Italia, avanza perplessità per la corposa richiesta di cassa integrazione: sostiene che ci sono molti lavori ancora da completare nell’intero tratto della terza corsìa e quindi gli operai che non possono procedere per via del crollo potrebbero portare avanti altri lotti. La galleria del Melarancio, quella vecchia, che non è collegata alla nuova e non ha subìto alcun contraccolpo per via del crollo, divenne tristemente famosa 25 anni fa. Il 26 aprile del 1983, un «trasporto eccezionale» (un enorme cilindro trainato da una motrice) sventrò il pullman che portava in gita sul lago di Garda tre classi della scuola media napoletana Nicolardi. Morirono undici ragazzi. La vecchia galleria del Melarancio ha due canne: con due corsie verso Bologna e due verso Roma. A Terza corsia ultimata tutte e quattro le corsìe andranno verso Bologna. La nuova galleria avrà una canna sola e tre corsie: tutte orientate verso Roma. IL TRATTO è uno dei più battuti d’Europa. Lì, quest’estate, sarebbe stato superato più volte il record di centomila passaggi in un giorno. E si può aggiungere che il crollo di giovedì, capace di rallentare i lavori, riapre la polemica sulla scelta di costruire la Terza corsia invece della bretella Barberino-Incisa. Bretella che avrebbe tolto il grande traffico nazionale da Firenze, trasformando i venti chilometri dell’anello autostradale che abbraccia la città in una vera tangenziale. Che forse non si farà mai, ma che sarebbe tanto necessaria. C’è di più: la scelta della bretella Barberino-Incisa avrebbe risparmiato ad automobilisti e camionisti il disagio di questi cantieri, aperti da anni e destinati a durare ancora anni. Il crollo apre non pochi interrogativi. A cominciare da quello più drammaticamente banale: sarà possibile continuare a scavare la galleria in quel punto? Saranno sufficienti i lavori di consolidamento, oppure, considerata la friabilità della collina, bisognerà pensare a modificare il tracciato? Secondo le prime verifiche tecniche, sembra che i lavori potranno proseguire nella stessa sede, dopo le indispensabili opere di consolidamento. Tuttavia, per la prossima settimana sarebbe stato fissato un vertice fra Baldassini e Tognozzi e Società Autostrade per fare il punto sull’accaduto e decidere come procedere. Ma intanto non mancano perplessità negli abitanti di Giogoli. Che si chiedono: la collina è stabile o i lavori per la Terza corsìa l’hanno danneggiata? E si prolungheranno i disagi per chi è costretto a tansitare in quel tratto d’autostrada intasato dai cantieri. Diventato il «tappo d’Italia».
Altre notizie
Nessuna notizia trovata!
IN PRIMO PIANO

Web agency Sansepolcro.
Realizzazione siti internet a Sansepolcro in provincia di Arezzo "continua"

Agenzia web Arezzo.
Realizzazione siti internet ad Arezzo. Agenzia web a Sansepolcro di Arezzo…"continua"

PEC.
Wineuropa offre il servizio di posta elettronica certificata per aziende e liberi professionisti .. "continua"

Vernici Pesaro.
Vendita al dettaglio e all'ingrosso di vernici e pitture decorative, antimuffa, cartongesso e pavimenti in pvc. .. "continua"